Scuola della Parola - lectio divina

I frati dell'Istituto propongono un'esperienza di ascolto della parola di Dio mediante la pratica della lectio divina. Si tratta di un incontro vivo con il Signore, con se stessi e con altri credenti attorno alla Parola letta, interpretata, meditata, pregata e condivisa nella chiesa.

Ogni anno viene elaborato un itinerario che accoglie le indicazioni della Chiesa universale e della Diocesi di Padova. L'esperienza della lectio si tiene nella sede dell'Istituto in due successive domeniche ogni mese (solitamente la seconda e la terza) accostando gli stessi testi biblici.

Gli incontri iniziano alle 9.00 e terminano alle 11.30. Segue, per chi lo desidera, la celebrazione eucaristica domenicale.

Se vuoi consuiltare l'archivio degli incontri delle precedenti edizioni clicca qui...

lectio 2013-2014

il cammino per l'anno 2013-2014

Custodire la Parola con Maria di Nazareth
Proposte di lectio divina 2013-2014

L’annuale ciclo di incontri di lectio divina offerto dall’Istituto Teologico “S. Antonio Dottore” per l’anno 2013-2014 sarà intitolato: «Custodire la Parola con Maria di Nazareth».

«Nel cammino di fede, ognuno di noi incontra momenti di luce, ma incontra anche passaggi in cui Dio sembra assente, il suo silenzio pesa nel nostro cuore e la sua volontà non corrisponde alla nostra, a quello che noi vorremmo. Ma quanto più ci apriamo a Dio, accogliamo il dono della fede, poniamo totalmente in Lui la nostra fiducia – come Maria – tanto più Egli ci rende capaci, con la sua presenza, di vivere ogni situazione della vita nella pace e nella certezza della sua fedeltà e del suo amore. […] Maria entra in intimo dialogo con la Parola di Dio che le è stata annunciata, non la considera superficialmente, ma si sofferma, la lascia penetrare nella sua mente e nel suo cuore per comprendere ciò che il Signore vuole da lei. […] È l’umiltà profonda della fede obbediente di Maria, che accoglie in sé anche ciò che non comprende dell’agire di Dio, lasciando che sia Dio ad aprirle la mente e il cuore». (Benedetto XVI, Catechesi del 19 dicembre 2012)

Il percorso annuale di lectio divina proposto dai frati minori conventuali dell’Istituto Teologico S. Antonio Dottore di Padova, dopo aver focalizzato nei due cicli precedenti i dinamismi e i contenuti della fede cristiana, nell’anno 2013-2014 sarà incentrato sulla figura di Maria di Nazaret, Madre del Signore e Madre della Chiesa.
Sotto la guida di alcuni frati e docenti dell’Istituto Teologico S. Antonio Dottore e nel confronto con l’esperienza di altri fratelli e sorelle, verranno accostati e approfonditi i testi biblici che testimoniano la reale peregrinazione della fede di Maria, per imparare da lei – donna della lectio divina – a crescere e maturare nell’ascolto e nella meditazione della Parola di Dio, affinché questa possa diventare alimento e prendere sempre più corpo nella nostra vita di credenti.

«Santa Maria, donna del silenzio, ammettici alla tua scuola. Tienici lontani dalla fiera dei rumori entro cui rischiamo di stordirci. Preservaci dalla morbosa voluttà di notizie che ci fa sordi alla “buona novella”. Rendici operatori di quell’ecologia acustica che ci restituisca il gusto della contemplazione pur nel vortice della metropoli. Persuadici che solo nel silenzio maturano le cose grandi della vita». (T. Bello, Maria donna dei nostri giorni)

Coordinatore dell'iniziativa:  fr. Gilberto DEPEDER, ofmconv

-> Qui puoi scaricare <- il pdf con il volantino dell'iniziativa.

Qui sotto le date degli incontri (in
grassetto gli appuntamenti già proposti):

ISTRUZIONIqui cartella con tutti i file pdf e mp3 della serie 2013-2014.

1.
13 e 20 ottobre 2013 -
«Fu la madre di tutti i viventi» (Gen 3,1-20).
Donna della nuova alleanza.
p. Gilberto Depeder ofmconv
qui cartella con tutti i file pdf e mp3 della serie 2013-2014
2.
10 e 17 novembre 2013 -
«Ecco la serva del Signore» (Lc 1,26-38).
Donna obbediente.
p. Antonio Ramina ofmconv
qui cartella con tutti i file pdf e mp3 della serie 2013-2014
3.
8 e 15 dicembre 2013 -
«Benedetta tu fra le donne» (Lc 1,39-45).
Donna del servizio.
p. Andrea Vaona ofmconv
qui cartella con tutti i file pdf e mp3 della serie 2013-2014
4.
12 e 19 gennaio 2014 -
«Una spada ti trafiggerà l’anima» (Lc 2,21-40).
Donna fedele.
prof.ssa Roberta Ronchiato
qui cartella con tutti i file pdf e mp3 della serie 2013-2014
5.
 9 e 16 febbraio 2014 -
«Custodiva tutte queste cose» (Lc 2,41-51).
Donna del silenzio.
p. Tiziano Lorenzin ofmconv
qui cartella con tutti i file pdf e mp3 della serie 2013-2014
6.
9 e 16 marzo 2014 -
«Qualsiasi cosa vi dica, fatela» (Gv 2,1-12).
Donna del vino nuovo.
p. Luciano Fanin ofmconv
qui cartella con tutti i file pdf e mp3 della serie 2013-2014
7.
13 aprile 2014 -
«Donna, ecco tuo figlio» (Gv 19,25-37).
Madre nella fede.
prof.ssa Angela Savastano
qui cartella con tutti i file pdf e mp3 della serie 2013-2014
8.
11 maggio 2014 -
 «Perseveranti e concordi nella preghiera» (At 1,3-14).
Madre nell’amore.

sr. Annamaria Borghi
qui cartella con tutti i file pdf e mp3 della serie 2013-2014
9.
8 giugno 2014 -
«Una donna vestita di sole» (Ap 12,1-17).
Madre della speranza.
p. Gianni Cappelletto ofmconv
qui cartella con tutti i file pdf e mp3 della serie 2013-2014
ciclo lectio concluso.

ultimo aggiornamento pagina: 7 marzo 2017 !!
 

La parola del magistero...

A CHIESA HA SEMPRE VENERATO le divine Scritture come ha fatto per il Corpo stesso di Cristo, non mancando mai, soprattutto nella sacra liturgia, di nutrirsi del pane di vita dalla mensa sia della parola di Dio che del Corpo di Cristo, e di porgerlo ai fedeli.
Insieme con la sacra Tradizione, ha sempre considerato e considera le divine Scritture come la regola suprema della propria fede; esse infatti, ispirate come sono da Dio e redatte una volta per sempre, comunicano immutabilmente la parola di Dio stesso e fanno risuonare nelle parole dei profeti e degli apostoli la voce dello Spirito Santo.
E' necessario dunque che la predicazione ecclesiastica, come la stessa religione cristiana, sia nutrita e regolata dalla sacra Scrittura. Nei libri sacri, infatti, il Padre che è nei cieli viene con molta amorevolezza incontro ai suoi figli ed entra in conversazione con essi; nella parola di Dio poi è insita tanta efficacia e potenza, da essere sostegno e vigore della Chiesa, e per i figli della Chiesa la forza della loro fede, il nutrimento dell'anima, la sorgente pura e perenne della vita spirituale.
Perciò si deve riferire per eccellenza alla sacra Scrittura ciò che è stato detto: «viva ed efficace è la parola di Dio» (Eb 4,12), «che ha il potere di edificare e dare l'eredità con tutti i santificati» (At 20,32; cfr. 1Ts 2,13).

Concilio Vaticano II, cost. dogm. Dei Verbum, n. 21